La scorsa settimana avevo appuntamento con un cliente nuovo, che non conoscevo. Mi sono presentata con la curiosità e speranza che mi accompagnano sempre quando incontro una nuova realtà imprenditoriale.

Mi si presenta un signore distinto di mezza età, che mi espone chiaramente come la sua necessità sia quella di trovare un nuovo commercialista che lo sappia consigliare per le questioni  fiscali “sa le tasse son sempre così tante“, ma anche nel rapporti con i fornitori che qualche volta sono “un pochino tesi“, per quel che riguarda la gestione dei dipendenti, nei rapporti con le banche “perchè manca sempre liquidità”, per l’analisi dei costi di gestione “che son sempre troppi” … insomma mancava che mi chiedesse consigli d’amore e poi avremmo completato il quadro.

Avrei dovuto essere una sorta di “tuttologo” che tutto sa  e tutto risolve.

Mi spiace ma non credo che fare il commercialista significhi fare anche il direttore finanziario o il notaio o l’ avvocato o il geometra… Inutile dire che non è diventato mio cliente. Non avrei mai potuto assecondare tutte quelle esigenze ed aspettative.

Ma quale professionista (che si possa definire tale) potrebbe farlo?

Nella mia attività posso fornire suggerimenti, ma non posso e non voglio avventurarmi in argomenti che non mi competono.

Ritengo invece fondamentale riconoscere le competenze.

In quest’ottica presentare i giusti riferimenti professionali ai miei clienti credo che sia sinonimo di serietà professionale.

E’ nata così l’idea di presentare alcuni dei miei collaboratori, ovvero i professionisti che collaborano abitualmente con me nel far crescere la tua impresa.

Ma non solo … anche un amico o un cliente che non si occupa di un’attività che trovo interessante, che mi ispira/mi ha ispirato nella professione o nel privato, o che ha scritto un libro che mi è piaciuto,  o che produce qualcosa che mi piace o lo fa in modo innovativo …

In che modo?

  • Inserendo nella mia newsletter un link ad una persona che voglio farti conoscere
  • “Passando la parola” occasionalmente nel mio blog ad un professionista che tratti una materia interessante ed affine alla mia.

Insomma … è un modo per far conoscere chi mi sta intorno e anche un po’ me stessa.

Ti va se ti presento un amico per far crescere la tua impresa?

FABRIZIA MUNERATI – AVVOCATO CIVILISTA

240_f_93517231_5orpru2v3iv3fjmaralczd82bt4ewmus

Inizio subito presentandoti Fabrizia, avvocato, a cui ho chiesto di presentarsi in poche righe:

Mi chiamo Fabrizia Munerati, e di professione sono avvocato civilista dal 2001. Nella mia attività di consulenze alle aziende, mi occupo di diritto del lavoro, recupero crediti, risarcimento del danno e stesura contratti.

Di origini lombarde, mi sono trasferita in Piemonte nel 2009, ove, dopo aver collaborato con primario studio legale di Pinerolo, ho deciso di “camminare da sola”, aprendo un mio ufficio.

Perché ritengo che un’azienda, anche in fase di start up, debba avvalersi di un consulente legale? Perché le insidie sono molte … e ad ognuno il proprio lavoro.

Io ad esempio, mi rivolgo ad un tecnico per l’informatizzazione del mio ufficio (non me ne occupo da sola, in quanto non è il mio mestiere) e così i miei clienti si rivolgono a me, laddove insorgano problematiche con i fornitori (ad esempio, sapete che nel caso in cui venga consegnata merce affetta da vizi e/o difetti manifesti occorre procedere alla contestazione al fornitore entro i termini di cui all’art. 1495 cc, ossia entro il termine di giorni 8?), con i clienti (ad esempio, in caso di insoluti), sia con i dipendenti (ad esempio, nel caso di dipendenti infedeli. Quanti di voi imprenditori sanno che non è possibile licenziare un dipendente per giusta causa senza rispettare le procedure di cui all’art. 7 dello Statuto dei Lavori a pena di illegittimità del licenziamento?).

Dopo questa breve presentazione, non mi rimane che augurarvi una buona lettura …

Le ho chiesto di scrivere qualche articolo che pubblicherò qui sul mio blog in merito al recupero crediti … argomento tanto spinoso e scomodo quanto utile e diffuso, non trovi??

Eh sì, in effetti è un problema in cui solo pochissimi fortunati non si sono imbattuti.

Ti va di saperne di più su come affrontarlo? Allora continua a seguire il mio blog e tra un po’ Fabrizia ne parlerà.